la Grecia patria di autentici culattoni – libera!

la Grecia affonda o più semplicemente si riduce a cosa sembra un mistero o più semplicemente un argomento senza parola. La Grecia grande patria di storici culattoni che neanche gli imperatori di Roma – quale Adriano non seppe dire di no al mondo dei culattoni. come può un mondo libero di culattoni del piacere trovare la schiavitù, non più per piacere, ma solo per schiavitù – come può il culattone finire un massa in galera – e non destare sorpresa nel mondo libero. il culattone non può fare più nulla o può ancora qualcosa difronte alla lussuria delle provincie di Roma che ancora rivaleggiano con l’impero e sanno soltanto quello che l’impero gli à insegnato, fino a fare il mondo, ma mal gaudio altro che Romano. il mondo intero imprigiona tutti i culattoni del mondo sperando nel lor denaro – è per questo che madre dei culattoni la Grecia non riesce a essere libera. che cosa può produrre la Grecia quali eccedenze alimentari può avere, il culattone ama pappa e gode tutto quello che la natura dà. e questo è giusto. Pochi si sono accorti che mentre il mondo inseguiva Roma e fin ora sta – che Dante finiva come un culattone in esilio e dava al mondo un punto di vista, una visione – liberata la Grecia.

il serpente disse alla gallina se mi dai l’uovo mi mangio la cretina

io dico se qualcuno non sta bene in un posto o non ci sta  – o se fa per lui, dovrebbe spiegare cosa ci sta a fare – non si può dire a un broccolo ch’è un carciofo e dire io mi mangio il pollo, perché è come sono io. Bisogna capire poi chi è il gallo che fa chichirichi. E già si dice ci sono troppi tacchini, ma allora di cosa s’interessa il broccolo, quando dice al carciofo o fai il fiore o la pietanza, perché il pollo sembra sempre una spettanza. E già ma di chi e per chi – insomma abbiam capito che si mangia, ma chi sta seduto sulla tavola dovrebbe stare dove sta l’altra o tutta la pietanza. Perché non sia luogo che chi offre neanche mangi – e allora perché dire al tacchino che può mangiare il broccolo se a tavola dice di esserci soltanto il carciofo in fiore che rivaleggia con il cavolfiore – ecco che il pollo fa chicchirichì – forse perché non sa che il serpente si è mangiato il gallo.

i misteri del contorno – sane e buone patate lesse condite con olio e sale.