Il mezzo più buono

E che ti debbo dire, quando mi ai detto quella cosa io ciò capito tutto. Tu mi ai detto mi vuoi troppo bene e io non posso che essere nell’invidia di tutto quello che mi dai perche tu non chiedi nulla in cambio. Sei troppo intelligente e io non mi voglio amare ed essere felice, io voglio godere e invidiarti ancora di più, perche sei sempre sincero libero e mi vuoi amare sempre. Mi dedichi il tempo e i pensieri, sai essere dolce e tenero passionale e meraviglioso. E io sono sempre lì ad attendere per dirti che non ti aiuterò mai se sei con il raffreddore e anche peggio, perche ti invidio ogni volta che mi baci anche se ciò l’influenza. Mi piace farti eccitare ma poi vorrei che mi baciassi da farmi impazzire come fai. Mi piace ma t’invidio e non voglio stare con te. Voglio parlare male di te dicendo anche le bugie, così sono meglio. Va bene se fai del bene ti invidiano. Ma se tu Mafalfa vuoi essere come Dio non ce la fai. Io non voglio essere come Dio ma come te che ama me. Eh! Me pari matta, matta come una campana che suona senza capire cosa fa. Lo sai che Lucifero invidiava Dio? Perche adesso che fa? Adesso non c’è più c’è Satana ch’è l’invidia che provi tu per me che vuoi essere Dio – e quando io ti amo da Dio tu non mi ami. Non è vero! Non è vero.

Allora dimmi che mi ami e fammelo capire. Ma chi se ne freca …. e ora Mafalda mi segue

Annunci