quel giorno in ogni tempo

Proprio in quella bella giornata, mi sentivo così rilassato e mi dissi adesso mi sdraio e mi riposo un po’ Tanto così che galleggiano nei miei pensieri e mi addormentai.

Un bel giorno, tutto quello che vi era da fare è – spassarsela, come dire, amarci che si vive e si sta. invece in questo giorno dopo che avevo dato per sentirci liberi qualcuno vide ciò come fosse un talento da amare. Dice voglio essere anche io così e incomincia a pensare come avere lo stesso potere per creare ciò che gli dice di desiderare codesto volere essere, così come fosse un peccato a voluto dire cosa fosse giusto o sbagliato, senza conoscere e capire. Mentre questa origine si compie in queste persone, mi sveglio e invece di sentire che c’è chi mi ama, sento che mi odia. E allora dico che peccato originale che avete fatto, cioè vi siete messi a desiderare di avere potere, per così invidiare e conoscere questo – mi sembra una bella onnipotenza. Non anno compreso la mia ironia e si sono messi ad odiare chiunque fosse libero proprio come in un delirio di deficienza, e, ogni giorno passano le giornate a fare ciò, non se la sanno spassare e amare, fanno del tutto perché le persone credano di invidiarmi e continuamente fanno ciò che non sanno e mi mettono in croce per vedere se li amo, non vi sembrano scemi tutti coloro che dicono di amare e continuamente fanno questo al prossimo libero come se stessi? Insomma se sapete fare una cosa meglio farla da sé chi fa da se fa per tre e insieme si ama il prossimo come se stessi.

Annunci