Una commedia Italiana

Si narra o narrai, o si narra dopo il narrai della famosa question time socio parlamentare di come impedire al pizzicagnolo di come andare in vacanza in Versilia. In realtà la questione coibra tutto il mondo del sociale benefico e di stampo artistico e religioso anche del mondo possiamo dire rivoluto, quasi una lotta contro il prociutto. I termini del tempo di tale antefatto sono a tutt’oggi evidenti in ogni lonza e perche non anche le salcicce.

Ora quale fu la questione terminante che mise sotto accusa il pizzicagnolo della Versilia che era in vacanza a casa suo, si può ben dire, prima dello scontro fiscale e fantomatico scontrino fiscale e burocratico li soldi pe l’industria, non della mortadella, la giusta società della parrocchia e de li comuni antichi, sindaco assessori e cultura quando a sapienza e bontà dello prociutto e della lonza. Come i giornali e la disputa con la carta igienica, persa da questa ultima come fosse un giornalista.

ma andiamo, all’antefatto del fatto – il pizzicagnolo, tra prociutti, mortadelle e lonze, declama alla signora bolognese stranamente in vacanza in Versilia con il ben venuto appresso: “Eccole, guardi un bel prosciutto, lonza sopraffina e meravigliose salcicce. ” al quanto la signora entusiasta esclama, evviva tanta bontà, però mi faccia anche lo scontrino. Certamente signora vuole che a una bella signora come lei non faccia anche lo scontrino? la signora presa dall’euforia: Certo, sa ci sono gli stipendi dei finanzieri, insomma dei dipendenti dello stato, anche il presidente della repubblica, del consiglio dei ministri, l’amministrazione del bene pubblico – ora il pizzicagnolo porgendole la lonza – aggiunge e certo i soldi per il fiscalista, per il registratore di cassa, dei contributi delle tasse, dell’affitto del locale magari, o quando è meglio la ci sarò pure anche la tassa sul locale mio anche se ci ascolto la radio – Ora al quanto al signora aggiunge, bene però non mi parli delle sue cose private io non mi sarei mai permessa a dirle cosa fare lei perche vuole invece che ci entri? perche Signora non sarà che c’è pure la banca con le rendite catastali ad abuso del torto che ti dicono che tanto vale tanto mi garantisce, come non soltanto fosse come venduto e in acquirente ma addirittura fare certo questo mio ipotetico modo di fare e sa che c’è anche molto da pagare soltanto io glielo dovessi donare? e con fare garbato con queste parole porge le salcicce alla signora. La signora nel prenderle dice al pizzicagnolo ma guardi che belle salcicce come può pensare che ciò sia possibile.

Signora mia, fa il pizzicagnolo la questione non l’ò certamente posta io, Io ò fatto il prociutto, la lonza e le salcicce e con queste so cosa farci, anche con il suo denaro che mi dà in cambio, ma non credo sia possibile che con un prociutto, una lonza e delle salcicce tutto quello che gli altri vogliono e mi chiedono, verrà pure il tempo che qualcuno mi restituirà qualche soldo?

ma di che si preoccupa non ne avrà sicuramente bisogno

cioè dice che morirò per un programma sanitario, dovuto alla pancetta.

E così il pizzicagnolo e la signora finirono nel grande vortice.

Annunci